Vassena Filiere: lettera aperta

 "Nel corso degli anni ne abbiamo sentite di tutti i colori su come trovare l’utensile, o meglio la filiera, che costasse poco e durasse molto….. ma sfortunatamente un prodotto tanto miracoloso non è ancora stato trovato. Giustamente, come diceva mio padre Giuseppe, non esiste una grande scoperta che rivoluziona il sistema, ma sono le piccole esperienze che permettono di migliorare giorno per giorno, che fanno la differenza.

È grazie alla sua esperienza che novità nel mondo della trafilatura ce ne sono state parecchie, basti pensare alla filiera montata a freddo, al levigatore per la pulizia del filo, alla bussola di pressione, alla filiera tipo ”L” a cono lungo ed altre ancora.
Idee e brevetti che nel corso degli anni sono poi stati adottati e modificati da altri.

Oggi parlare di sistema a pressione è normale per un giovane, ma i vecchi trafilieri ricordano ancora che tipo di rivoluzione ha portato nella velocità e nella durata. Su questa scia d’insegnamento, noi continuiamo a fare ricerca su nuovi materiali, supportati anche dal nostro fornitore, su nuove tipologie di nuclei, nuove bussole, tutto per poter apportare quelle piccole novità che possano permettere di trafilare ad alte velocità riducendo il numero di sostituzioni di filiere, ottenendo un filo con basse deformazioni dovute allo stress di trafilatura.

Per questo motivo, alcuni anni fa abbiamo sviluppato la filiera Tipo “L”, la quale, grazie ad una parte conica prolungata, un materiale appropriato, una geometria studiata per ogni singolo passo di trafilatura, permette di ottenere quei risultati da sempre sperati, sia sul filo ad alta resistenza che sullo stesso zincato.

Logicamente parliamo di filiera, composta da un nucleo di trafilatura ben dimensionato e saldamente ed inamovibilmente incassato in una montatura in acciaio, il tutto per ridurre le vibrazioni e di conseguenza le rotture del nucleo stesso e in grado di sopportare le velocità di trafilatura e qualità del prodotto con macchine di trafilatura di ultima generazione.

Il costo della filiera, pur essendo più alto rispetto ad una con nucleo piccolo, viene tranquillamente azzerato quando alla fine si contano le tonnellate di filo prodotto di alta qualità ed il numero di filiere sostituite. 

Presto presenteremo l’ultima nata coperta da brevetto internazionale, una nuovissima bussola di pressione che permette di aumentare la lubrificazione del filo anche a basse velocità.Ringraziamo per il tempo che ci avete dedicato e per la fiducia che ci avete dimostrato in tutti questi anni. 


Cordialmente,


Davide Vassena"


skype